mercoledì 22 giugno 2011

Berlusconi:"è un sacrificio stare a Palazzo Chigi". Sapesse per noi!

Berlusconi ha una costante: pensa sempre e solo a se stesso. Quindi in un momento in cui molti italiani stanno facendo sacrifici, in cui si fa fatica ad arrivare alla fine del mese, in cui molti sono disoccupati, ecco che lui ci parla delle sue sofferenze da miliardario: "è un sacrificio stare a Palazzo Chigi". Sapesse che sacrificio è per noi averlo lì!!! se solo lo immaginasse, si dimetterebbe immediatamente. E invece resta lì, poiché nonostante il presunto sacrificio, deve rimanere in quel posto per continuare a legiferare in favore di se stesso.
Signor Berlusconi, i sacrifici sono i nostri, non certo i suoi.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Se fossimo come il premier sarebbe semplice immedesimarsi ma lo vorrei vedere nei panni di del sindaco di
napoli cosa farebbe con le condizioni poste allo stesso caro Silvio lei sta
esagerando con i deboli e si nasconde con i forti in regole cavalleresche lei gioca ed esagera per far poi capire ai napoletani quando e bravo e
sicuro il suo ruolo a delinquere qui'
gatta ci cova,invito i miei compaesani
a non farsi prendere per i fondelli perché il premier tanto promette nulla mantiene ricordatevelo.i fanfaroni fanno meglio di lui.

Ernest ha detto...

effettivamente lo vedo patito....
ma v**************

duhangst ha detto...

Sacrificio quotidiano purtroppo, il nostro sacrificio..

rossorosso ha detto...

Che dire........Condivido, amico mio, sapessi quanto!!!! ;?
Ciaooooooooo

Linea Gotica ha detto...

berlusconi si senti sempre più solo e ha abbandonato i toni aggressivi, in cerca di una exit strategy. e guarda un po', lo avevo scritto qui http://www.ilpassatore.it/2011/06/01/berlusconi-in-cerca-duna-via-duscita/
e qui: http://lineagoticafight.blogspot.com/2011/05/tremonti-scalpita-berlusconi-e-nervoso.html