mercoledì 16 febbraio 2011

Inter, 3 punti ma che fatica

L'Inter espugna il Franchi e si porta a -5 dal Milan. Partita sofferta, l'inter passa su clamoroso autogol, ma anche il pareggio della Fiorentina è fortunoso, direttamente su cross, con dormita generale. Primo tempo tutto camminato dai giocatori dell'Inter, fatta eccezione per un anarchico Nagatomo che corre molto ma fatica a trovare la posizione. Un po' meglio il secondo tempo, ma il centrocampo dell'Inter è impalpabile e snejider ci fa giocare letteralmente in 10. Lezioso, gioca per se stesso e non gli riesce nulla. Imperioso Ranocchia nella difesa a tre dell'Inter (Cordoba è come non ci sia, quando non gioca a favore degli avversari); è lui a salvare l'Inter in più di un'occasione. Ma il vero problema non è la difesa (a parte un Cordoba da pensionare al più presto), quanto un centrocampo molto stanco. Cambiasso in primis ha bisogno di riposare, ma anche Zanetti. Tenuto conto che pure Motta è fuori forma e Stankovic è appena rientrato, le cose non stanno proprio benissimo.
Leonardo non vede il primo cambio, facendo entrare giustamente Kharja ma al posto di Nagatomo, invece di Snejider che di lì a poco chiederà la sostituzione per se stesso, proprio perché non in grado di giocare. Bene invece Mariga (pare un miracolo). Con un eto'o a tutto campo, il gol decisivo lo segna Pazzini a modo suo, da grande uomo d'area, su splendido passaggio del camerunense. Il Milan si avvicina, ma serve dare riposo ai centrocampisti poiché presentarsi in Champions in questo stato, significa rischiare altamente l'eliminazione. La squadra è troppo stanca, Leonardo farebbe bene a fare dei correttivi già da domenica, dando riposo a chi ne ha bisogno.
Personalmente terrei fuori Cambiasso e Motta, dando spazio a Nagatomo e Kharja; se le cose dovessero mettersi bene, farei fare solo metà tempo a Zanetti, poiché il Bayern si avvicina.

Nessun commento: