lunedì 15 novembre 2010

La "Romagnola" Anna Finocchiaro

Riprendo un articolo dal blog del Passatore

Ho letto sui quotidiani locali che la prossima settimana Anna Finocchiaro, senatrice del PD, sarà in Romagna.

Forse non tutti sanno che la Finocchiaro fu eletta al Senato, proprio nella nostra Regione, in particolare la scelta di farla eleggere qua, scelta fortemente voluta da Veltroni che preferì quindi fare “emergere” altri senatori che sarebbero rimasti fuori altrove, impedì alla Romagna di avere un rappresentante romagnolo in Parlamento, nella fattispecie Liviana Zanetti che fu la prima dei non eletti proprio perché la Finocchiaro, nota per avere un forte radicamento territoriale in Romagna (…) fu eletta qua. C’è da dire inoltre che la Finocchiaro si presentò pure come candidata alla Presidenza della Regione Sicilia e fu sonoramente bocciata dagli elettori quindi quale migliore scelta di farla eleggere in un collegio blindato (come quello dell’emilia romagna), visto che nella sua Regione non l’avevano voluta?

Questo fa parte di una branchia di quella che chiamerei, se non cattiva politica, quantomeno discutibile. Il Senato viene eletto su base regionale, proprio per mandare rappresentanti del territorio in Parlamento. Cosa c’entra la Finocchiaro con la Romagna? Se qualcuno di voi andrà al suo incontro, chiedeteglielo per favore. Fategli un po’ di domande sulle problematiche di questa Regione, in particolare della Romagna visto che ha “preso” il posto di una romagnola, chiedetegli quale sia il suo impegno in favore di questo territorio insomma, di cose da chiederle ce ne sono veramente tante.

per conto mio, nell’ottica di una sicuramente necessaria riforma della legge elettorale, aggiungere anche un punto che impedisca certi giochetti ovvero, il Senato eletto su base regionale deve essere composto da rappresentanti del territorio quindi non dovrebbe essere reso possibile ciò che è successo nel caso della Finocchiaro, ma anche di molti altri. E’ facile farsi candidare in collegi blindati per avere la certezza di essere eletti, ma se la Costituzione prevede che tu sia un rappresentante territoriale, devi farti eleggere nel tuo territorio. Se un politico non è in grado di farsi eleggere nel suo territorio e ha bisogno di essere candidato in collegi sicuri, forse è meglio che faccia altro.

Nessun commento: