venerdì 30 aprile 2010

Solo gli interisti potevano soffrire così...

A 24 ore di distanza, la mente è più lucida, ma quanto abbiamo patito ieri sera... Io ho cominciato ad accusare i primi sintomi già alle 13 del pomeriggio, così ho fatto un giro in bici per scaricare la tensione. 5 minuti prima dell'inizio della partita boccheggiavo... I primi dieci minuti ero in apnea. All'espulsione di Thiago Motta ho pensato di andare a letto: non perché non ci credessi (tutt'altro) ma perché non pensavo di riuscire a superare tanto patire.
Ma è questione di allenamento, ogni interista lo sa, ci siamo abituati. anni e anni di sofferenze ti forgiano, così siamo pronti a tutto. E lo sono anche i nostri giocatori che negli anni hanno patito con noi. I 5 minuti finali sono stati incredibili, con il forcing del Barca cui bastava un solo gol. Tanta sofferenza, compensata dalla gioia finale. vicino a casa mia hanno tirato un petardo, più probabilmente una bomba a mano: hanno tremato tutti i vetri. Noi interisti no, abbiamo sofferto, ma tremato mai...
Avanti, a Madrid!

Nessun commento: