lunedì 21 gennaio 2008

Week End.......Napoletano. Di Maurysto

Ricevo da Maurysto e pubblico:


Venerdì sono rientrato per una brevissima permanenza nella "mia" Napoli.
Due giorni, un week end, tutti napoletani.
Un full immersion tra genitori, parenti, fratelli, nipoti, ............e la solita realtà napoletana.

Cosa mi aspettavo ? Mi aspettavo di vedere in modo tangibile gli effetti che la vergogna napoletana, italiana, mondiale, aveva avuto sull'amministrazione iervolino (no ! non ho sbagliato a scrivere in minuscolo.....), che, speravo, in un guizzo di orgogliosa napoletanità verace, avesse voltato pagina e cercato, con i pochi ma instancabili operatori ecologici (!?) di cui dispone , di rimediare al degrado ambientale provocato da decenni di.....incauto (?) governo locale.

Ma mi illudevo.

La fotografia non è cambiata. Dalla città alla provincia un unico avvilente scenario.
Montagne di immondizia giacciono abbandonati lungo le strade.
Poveri sacchi pieni di risulta sociale, abbandonati e senza il conforto di una degna sepoltura, che onori la funzione depurativa del loro utilizzo.
Splendide zone arricchite da queste innumerevoli opere d'arte........ Si ! Opere D'Arte.

L'Arte è certamente qualcosa che, espressione di menti eccelse, rappresenta l'indole ed il significato, unitamente al pensiero e i sentimenti dell'artista.
Il popolo napoletano ed i suoi amministratori, hanno certamente una vena artistica insita nel loro DNA.
L'espressione napoletana avviene in tanti modi e da secoli esportata e diffusa in tutto il mondo. Ora la stanno esportando nelle due isole maggiori : Sardegna e Sicilia, perchè l'arte napoletana sia integrata e faccia parte del panorama di questi due splendidi posti.

Ma l'Arte vuole anche essere rappresentata ed interpretata.........quindi bisogna approfondire il significato di cotanta "garbage art" che non vuol dire "arte garbata" ma......significa " arte d'immondizia".
Quindi mi sono scervellato per dare un interpretazione artistica a tanta espressione......
Ma non ci sono riuscito.
Una cosa ho pensato, che credo abbia un radicale fondamento per una , sebbene impietosa, interpretazione in quella che, insisto, sembra una vera e propria arte.

L'arte di arrangiarsi è tipica dei napoletani ;
Il napoletano si arrangia non per straordinarietà ma per ordinarietà ;
Si arrangia, quindi ogni giorno ;
L'arrangiamento coinvolge tutta la vita del singolo napoletano e con lui tutti i napoletani suoi simili ;
Quando lavora, si arrangia e lavora a nero per non pesare sulle tasche del "capo", quindi : niente contributi;
Quando guida, si arrangia con una macchina da pochi euro e molto "scassata" perchè a Napoli una macchina buona non te la puoi davvero permettere ;
Quando prende un autobus, si arrangia dovendosi "appendere" dietro al predellino della scaletta di ingresso, perchè "l'autobus è troppo pieno ma se non lo prendi ora......è finita".
Quando getti l'immondizia........ ti arrangi e la getti dove capita...... se nò che fai ? la tieni in casa ? Allora se capita la getti dal balcone...... perchè anche questa "è Arte"

Si ! DAL BALCONE !

E quì interviene "l' Arte"...... di arrangiarsi ? No ! la vera arte.
Il napoletano quando getta l'immondizia dal balcone......non la getta........ gli cade.
Sembra assurda questa cosa ma è così.
Passavo per una strada periferica e ho visto volare un povero sacchetto pieno.
Ho visto tanto fino ad allora, milioni di esempi di napoletana arte, ma che l'immondizia potesse volare ........................ancora non l'avevo visto.....

Rapito da tanta eccezionalità mi sono fermato e, individuato il balcone dal quale è stato....lanciato, mi sono permesso di dire al mio concittadino :" Non mi sembra una cosa bella quella che hai fatto !" Ma mi sono sentito dire in modo disarmante :" E che sono stato io a buttarlo ? Quello è caduto".

Sono ripartito perchè una cosa del genere non sono riuscito a commentarla.
Ma io non sono un critico d'arte, come avrei potuto ?
Per questo ci hanno dato la iervolino che riesce a commentare questa....immonda arte con insulse affermazioni.
Si ! la iervolino afferma che poi .....in fondo........il comune è commissariato e la gestione dell'immondizia è demandata al commissario.........quindi lei cosa può fare....?

Certo una cosa la può, la deve, fare :
Prendere sotto braccio bassolino e, piano piano, a piedi, o prendendo uno degli autobus all'ora di punta, avviarsi verso Pianura per ammirare l'arte.

L'arte con la quale, in combutta tra loro, hanno rovinato Napoli.


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

13 commenti:

Anonimo ha detto...

Troppo facile prendersela con i politici. Che hanno fatto i napoletani fino ad oggi? xche' solo ora protestano? perche' gli operatori addetti che non fanno un cazzo da mattina a sera non si danno da fare?
Chi ha votato bassolino e compagni comunisti? Troppo facile scaricare le proprie colpe agli altri.
Che tipo di cultura c'e' a napoli?
I politici, conoscendo bene i polli con cui hanno a che fare, hanno semplicemente fatto quello che dovevano fare: I CAZZI LORO!
Godo sempre di piu' a vedere l'italia in questo stato.
Saluti.

Andrew ha detto...

povera Napoli...

Nicola Andrucci ha detto...

questa parte, nella drammaticità, è fenomenale: ..."E che sono stato io a buttarlo ? Quello è caduto...".

Sono certo che i Napoletani sapranno rialzare la testa e l'immondizia resterà solo un triste ricordo.

maurysto ha detto...

Infatti io sono daccordo con l'anonimo di cui sopra.

Ogni popolo ha i regnanti che si merita, tanto più che in democrazia i governanti sono scelti dalla gente con regolari (?) elezioni, quindi ci sta poco da dire.

Ma da napoletano contestatore di certi lassismi, io zitto non ci sto e ho avuto l'ardire di fermarmi e chiedere spiegazioni a colui che ha agito in quel modo.

Beninteso : ho rischiato e sono stato fortunato che la persona sia stata tanto "gentile" da rispondermi in modo garbato.
Avrei potuto trovare altro tipo che, intimandomi di aspettarlo lì dove ero, scendeva di casa e mi prendeva a sprangate o peggio sarei potuto uscire sui giornali come l'ultimo esempio di violenza cittadina essendomi preso una coltellata nella pancia.

Tutto questo è avvilente soprattutto per il fatto che nessuno interviene, la forza pubblica è inesistente e tutti fanno quello che gli pare, convinti che possono farlo, tanto nessuno si permette di reagire e se qualcuno lo fà....... lo accomodano subito.

Non so cosa fare.

tommi ha detto...

ciao, ti potrei chiedere di modificare il mio link Internazionale da tommids.blogspot.com a www.bloginternazionale.com ?
grazie mille, tommi

Nicola Andrucci ha detto...

@maurysto: la tua testimonianza diretta è importante, anche se sai che su molte questioni la vediamo in maniera opposta (non in questo caso direi).
@tommi: provvedo subito!

maurysto ha detto...

Io, Nicola, scrivo...per rabbia.

La rabbia di vedere una città, ma non solo una città, distrutta dalla gente.

Quando vedo certe cose.....anche consapevolmente sbagliando, sai cosa dico ?

"Dio, ti prego, fà che un terremoto copra tutto questo......."

E' una cosa limite.....certo....ma se tu ci andassi e ci stessi qualche giorno....... capiresti veramente perchè arrivo a dire questo.

Nicola Andrucci ha detto...

@maurysto: nonsono mai stato a Napoli ma un giorno ci andrò, poiché è una città che mi affascina.
PS. Mastella ha dichiarato la sua uscita dal centro sinistra. E' crisi di governo (?)

maurysto ha detto...

Io non sono un credente praticante ma.........................

Dio è grande !

Si ho letto della crisi e spero veramente in una svolta per un governo VERO.
Non se ne può più.

Nicola Andrucci ha detto...

@maurysto: sono curioso di vedere se vi accollerete mastella, io esulto per la sua partenza, e spero sia per un altro pianeta.

maurysto ha detto...

Sinceramente ?

Anche io spero non faccia parte del centro destra.

In ogni caso senza di lui non solo vinciamo le elezioni (ndr. noi del centro destra), ma se non lo carichiamo sulla nostra barca, ci guadagnamo sicuramente.

E' da vedere cosa deciderà Berlusconi anche in merito al referendum ed alle elezioni anticipate.

Lui ha sempre detto che si poteva votare anche con la legge elettorale attuale, ma bisogna vedere cosa faranno gli altri.

Comunque certamente ora Veltroni ha meno forza. Il governo è caduto (o stà per cadere) e una diversa maggioranza non ci sarebbe, quindi rischia anche di vedere naufragare gli accordi con il Cavaliere......

Vedremo......nell'attesa, stasera credo che stapperò una bella bottiglia per festeggiare.

Nicola Andrucci ha detto...

@maurysto: difficile andare a votare con questa legge elettorale.

Nicola Andrucci ha detto...

22.01.08 09:46:45 Amministrazione provinciale di napoli.. Italia xxx.xxx.xxx.xxx Explorer 7.x Windows XP

ci guardano.