sabato 29 settembre 2007

L'Inter imperatrice di Roma

L'Inter espugna l'Olimpico per 4 reti a 1.

Vantaggio nerazzurro su rigore ineccepibile per fallo di mano di Giuly, con conseguente espulsione, trasformato da Ibra. Pareggio della Roma con Perrotta grazie a una dormita clamorosa di Maxwell. Si infortuna Ibra, entrano Crespo e Cruz (quest'ultimo al posto di Dacourt) ed è subito gol per i nuovi entrati, segna prima Crespo e poi Cruz. Tra le due reti dei due argentini c'è anche il sigillo di Cordoba.

Inter prima in campionato.

La distorsione delle parole: NON esistono montagne e mari assassini!

Muore in Liguria, risucchiato dalle onde, un turista che imprudentemente stava scattando delle foto al mare in tempesta. Il giornalista titola: "mare assassino!".
Muoiono alpinisti che imprudentemente scalano una montagna, quando le condizioni meteo sconsiglierebbero l'avventura. Il giornalista titola: "montagna assassina!".
Quando cominceremo a leggere titoli del tipo: "muore coglione che durante il mare in tempesta si mette a fotografare in un punto pericoloso" oppure "alpinista pirla travolto da una valanga mentre cerca di provocarla", significherà che anche i giornali avranno cominciato ad usare i termini giusti per i fatti di cronaca.
Visto che a fare la figura del pirla o del coglione, non ha piacere nessuno, forse leggendo titoli così, si eviterebbe di tenere comportamenti rischiosi in determinate situazioni.
La montagna e il mare non sono assassini.

Michelle (Beatles theme): Piano solo version.

Ho registrato questa versione di Michelle qualche tempo fa, è un po' "aggressiva", volevo vedere che risultato veniva fuori. Michelle è un brano dei Beatles, melanconico, che si basa prevalentemente su modalità minori. Per renderlo più duro l'ho suonato a una velocità maggiore di quella originale, usando un timbro di piano più aggressivo e "puntato". Il risultato che ne è venuto fuori è questo.

venerdì 28 settembre 2007

Voto di scambio messo per contratto. In Italia succede pure questo.

La notizia avrebbe dell'incredibile se non fossimo in Italia, ma nel paese di Bengodi, nel quale si legano le vigne con le salsicce…ed ivi presso correva un fiumicel di vernaccia, della migliore che mai si bevve, senza avervi entro gocciola d’acqua, nulla è impossibile.


Succede così che in Friuli l'attuale Presidente della Provincia di Udine, Marzio Stassoldo, a capo di una Giunta di Centrodestra, abbia messo nero su bianco un contratto con il quale acquistava un pacchetto di voti, in cambio della concessione di un posto da Dirigente nella medesima Provincia. Nel documento c'è pure il prezzo, 210 mila euro in tre anni. Il venditore, Italo Taviano, ex vice-Sindaco di Udine, ora batte cassa e chiede il rispetto del contratto, facendo ricorso all'ufficio del lavoro (???). Taviano ha dichiarato: "Io l'accordo l'ho onorato e il Presidente i suoi 420 voti, dopo un'intensa campagna elettorale, li ha ottenuti. Il posto da Dirigente io ancora non l'ho avuto!".

Secondo il Presidente Strassoldo si tratta di "uno di quei tanti accordi politici che si sottoscrivono in campagna elettorale, solo che invece di chiedere un posto in Giunta, Tavoschi ha preteso un incarico dirigenziale". Tutto vero quindi.

Ah, i contratti con gli italiani...

Botte piena e moglie ubriaca? Difficile, a meno che non si abbia molto vino...


...e in Italia di vino ne è rimasto ben poco...

Le nostre finanze non sono molto floride, il debito pubblico è elevatissimo (uno dei più alti in Europa), ci si devono rimboccare le maniche (ma non possono essere sempre le stesse categorie a farlo! capito Confindustria?!?).

Ieri ho fatto un post sulla lotta all'evasione, è importante, ma non basta.

Bisogna risolvere i problemi che ci sono, trovando dei punti di convergenza, cercando di raggiungere certi obiettivi.

Una importante legge economica dice che nel breve periodo disoccupazione e inflazione sono inversamente proporzionali tra loro, ovvero se la disoccupazione scende, l'inflazione sale (e viceversa). Chi promette lavoro e soldi per tutti, prende solo in giro i cittadini. Si deve trovare quindi un punto di giusto equilibrio.

Un esempio? gli interessi dei lavoratori e dei pensionati spesso sono in contrasto, questo perché i soldi per le pensioni sono finiti e ora paghiamo noi che lavoriamo (senza avere quindi la minima speranza di avere una pensione per noi in futuro!). La colpa non è certo dei pensionati, ma di chi ha amministrato male il bene pubblico in passato. Non può esistere che ci siano pensionati d'oro, che prendono mensilmente parecchi soldi e altri che fanno la fame. Se poi si tiene in considerazione che le super-pensioni vengono spesso date a chi ha versato poco e nulla... ciò non può essere accettabile. Una riforma delle pensioni deve quindi tenere ben conto di questo squilibrio (vi invito a leggere libri quali "La Casta" per schiarirvi le idee).

Lotta al precariato: i giovani faticano a entrare nel mondo del lavoro; i datori di lavoro spesso ne approfittano, utilizzando leggi quale la "Legge 30 Maroni", che creano precariato ciclico ed eterno.

Non si può però promettere la luna! Basta demagogia per accaparrarsi voti, governare è difficile, dire sempre NO e strizzare l'occhio a certe fasce di cittadini, è molto più semplice. Ho come l'impressione che a certi politici interessi molto di più la propria poltrona che il bene del paese, monetizzano ogni voto che prendono (o che possono prendere), fingendo di lavorare per il bene della collettività, ma tenendo ben più a cuore il proprio e quello del partito...

Servono programmi seri e applicabili, non chiediamo la luna (che non possiamo avere), ma vogliamo e pretendiamo un'equità sociale che è ancora molto lontana.

Si deve cominciare a pensare come NOI e non solo come IO. Viviamo nello stesso Stato, e dovremmo cercare di remare tutti nello stesso verso, per migliorare il benessere comune in senso lato, senza limitarlo sempre alle stesse categorie.

Scambiano il referto tra due pazienti, viene operata la donna sana e muore. Succede a Bologna.

DIAGNOSI: FRATTURA A PIU’ FRAMMENTI DELL’ASTRAGALO PIEDE DX CON LUSSAZIONE MEDIOTARSICA.

INTERVENTO: RIDUZIONE CRUENTA DEI FRAMMENTI PRINCIPALI E SINTESI CON VITI CANNULLATE.

Paziente in decubito supino e con laccio emostatico alla radice della coscia dx. Pulizia e detersione della cute in esiti di flittene multiple. Incisione cutanea curvilinea retromalleolare mediale prolungata alla faccia mediale dell’astragaloscafoidea. Si evidenzia subito la lussazione anteriore del tendine tibiale posteriore per rottura della sua puleggia retromalleolare e la rottura del legame deltoideo e la lacerazione della capsula anteromediale. Attraverso l’osteotomia del malleolo mediale si evidenziano e si dominano sufficientemente le numerose rime di frattura dell’astragalo compresa la microframmentazione della regione inferomediale con grave danneggiamento della sottoastragalica e sublussazione laterale del calcagno. Si procede all’asportazione dei microframmenti articolari non sintetizzabili e quindi alla sintesi dei frammenti principali con tre viti cannullate ad incastro ottenendo una valida stabilità del focolaio di frattura. Si sintetizza il malleolo mediale osteotomizzato. Si procede quindi alla ricostruzione della puleggia tendinea retromalleolare, del legamento deltoideo e della capsula anteromediale mediante punti riassorbiti transossei. Lavaggio con fisiologica e apertura del laccio emostatico (90’). Controllo emostasi. Un Redon. Sutura per strati. Medicazione. Rx controllo postoperatorio. Stecca.


Questo è il mio referto, quando sarà il mio turno, vediamo di non sbagliare eh?!?

giovedì 27 settembre 2007

Libro sul Processo per Mafia a Dell'Utri: "ultime fatiche", a breve sarà pronto il download gratuito.

A breve, come avevo precedentemente annunciato, sarà disponibile il download gratuito del libro: "Stato a Rovescio, il Processo per concorso esterno in associazione mafiosa a Marcello Dell'Utri".

Per chi non lo sapesse il senatore di Forza Italia è stato condannato in primo grado dal Tribunale di Palermo, alla pena di 9 anni di reclusione.

Il libro, al quale ho lavorato per oltre un anno, si basa sul dispositivo della sentenza di condanna. Non ci sono ipotesi, teoremi, illazioni. Come ho scritto nella prefazione, questo è un testo di fatti, realmente accaduti e ben documentati. Vengono narrati accadimenti, eventi certi, senza lasciare spazio a supposizioni e/o incertezze.

Nel libro avrò l'onore di potere pubblicare un articolo del giornalista Marco Travaglio il quale me lo ha gentilmente concesso, relativo all'affare Giuffrida e a tutto ciò che non è stato detto...

La copertina anche in questa occasione sarà realizzata dal pittore sampierano Alessio Atzeni, il quale aveva già realizzato quella del mio primo libro "Cosa Nostra, attacco allo Stato" (nella foto in alto a sinistra). La revisione del lavoro è stata curata dal Dottor Davide Giunti e da Federica Bardi.

Come già annunciato il libro sarà scaricabile gratuitamente, sotto una licenza Creative-Commons, ovvero non potrà essere commercializzato, né modificato, ma potrà essere liberamente distribuito a chiunque, indicando il nome dell'autore: Nicola Andrucci.

Spero di riuscire nel mio intento, ovvero quello di raccontare una storia, una brutta storia, che riguarda in prima persona Marcello Dell'Utri ed indirettamente (non troppo indirettamente...) Silvio Berlusconi. Si perché fin dagli anni '70 Marcello Dell'Utri è stato uno dei più stretti collaboratori del Cavaliere e assieme a lui ha fondato Forza Italia (non vi svelo altro, scoprirete tutto leggendo il libro... E' GRATIS!!!).

Per dovere di cronaca riporto una frase molto eloquente, rilasciata da Fedele Confalonieri, uno dei bracci destri di Berlusconi:

"L'Italia non è un paese normale. Anche un caso anomalo come Berlusconi va compreso nel contesto del paese. Non ha fatto niente di più grave di qualsiasi altro uomo d'affari italiano".

Sono contento di pagare le tasse! Speriamo lo sia anche Confindustria.

Diciamolo chiaro e tondo: le tasse vanno pagate! e le dobbiamo pagare tutti! In Italia l'evasione fiscale è stimata tra il 28% e il 48% del PIL, numeri incredibili! Se tutti pagassero le tasse, avremmo servizi ai livelli di quelli scandinavi e potremmo ridurre drasticamente il gettito fiscale. Un tempo si diceva: "lavorare meno, lavorare tutti".
Se non ci fosse evasione fiscale, ciò sarebbe possibile.

Lo scorso anno sentii in una trasmissione TV i deliri della Brambilla ("miss reggicalze" Circoli della Libertà di fare un po' come cazzo ci pare...) che il problema dell'evasione era dato dai pensionati che facevano lavori a nero! EEEEEEEEEEEEEEEEEEHHHHHHHHHHHHHHHH???

A parte il fatto che il suo presidente di riferimento (Berlusconi), quando era Presidente del Consiglio, suggerì a tutti gli italiani di trovarsi un lavoretto a nero per arrotondare (consiglio da professionista del genere...), non credo proprio che i pensionati evadano il 48% del PIL!

Ben sappiamo che i lavoratori dipendenti non possono evadere il fisco in quanto dichiarano tutto alla fonte, restano quindi categorie quali i commercianti, i liberi professionisti, gli imprenditori.
La lotta all'evasione fiscale deve essere portata in modo fermo e duro, senza alcuno sconto (basta condoni!!!).
Abbassare le tasse? Si, ma dopo che saranno stanati e puniti gli evasori (e recuperati i soldi!)!
Ciò ha anche un motivo economico. Negli anni '80 il Presidente americano Reagan si fece convincere dall'economista Laffer ad abbassare le tasse, sperando di ottenere un maggiore movimento dell'economia e di conseguenza un incremento globale delle entrate fiscali. L'esperimento fu un clamoroso fiasco (non sempre ciò che funziona sulla carta, funziona pure nell'economia), soprattutto perché, chi evade, continua ad evadere anche se gli vengono abbassate le tasse!

Quindi la soluzione al momento è una sola: lotta all'evasione!

Gli italiani sono stufi di pagare in pochi e vedere che dei servizi ne fruiscono in tanti (pure quelli che evadono!).

W CHI PAGA LE TASSE!!!

I monaci Buddisti lottano per la Democrazia; il Vaticano cosa fa? baciamo le mani...

A Myanmar, l'ex Birmania, una giunta militare che ha preso da tempo con la violenza il governo del paese , sta massacrando i monaci Buddisti che si battono per la Democrazia e la Libertà. Fonti ufficiose parlano per ora di 5 morti e oltre 200 arresti tra i monaci. Unione Europea e Usa hanno chiesto le sanzioni nei confronti della giunta militare ma Cina e Russia (due paesi esperti di diritti umani...), per ora si oppongono.
Mentre i monaci Buddisti si battono per la libertà e muoiono in Birmania, il Vaticano cosa fa? invita a pregare, sperando nella soluzione divina... ad oggi non mi risulta che siano stati risolti dei massacri con questa modalità di intervento...
Io non so se Dio esista oppure no ma, secondo me, se non esiste ci fa più bella figura!

Io sono dalla parte dei monaci che lottano per la Democrazia (in Birmania come in Tibet, subendo feroci repressioni).
E il Vaticano? baciamo le mani...


mercoledì 26 settembre 2007

Oggi sono radioattivo!


Questa mattina ho fatto un esame all'Ospedale di Cesena, una scintigrafia per valutare lo stato del mio astragalo distrutto (è un osso del piede). Mi hanno iniettato una sostanza radioattiva, è tutto il giorno che sono segregato nella mia stanza, senza contatti esterni con il mondo, se non questo computer (che compleanno...). Mia sorella quando mi passa a meno di due metri, dice che sente mal di testa! mah...

Mi sembra di stare bene, non sono fosforescente. Stamattina nella stanza di aspetto c'era un sensore che misurava la radioattività, appena sono entrato il tasso si è impennato e ha cominciato a suonare; spero non sia un brutto segno...

Sono l'Homer della situazione...mi sono simpsonizzato!

Criminali naziskin aggrediscono a Varese un ottantaquattrenne Partigiano, ex deportato nei campi di sterminio.


Riporto un fatto vergognoso avvenuto a Varese, una ventina di criminali naziskin (sempre molto coraggiosa questa gente, in venti contro un ottantenne, ma d'altronde la loro storia parla...) hanno aggredito Angioletto Castiglioni, custode del Tempio Civico di Busto Arsizio, un Partigiano di 84 anni, il quale in tempo di guerra fu deportato in un campo di sterminio. Uno dei criminali naziskin ha riconosciuto il Signor Castiglioni, inveendo contro di lui con le parole: "ecco lo sporco Partigiano".

Altro fatto grave è stato che nessuno dei presenti ha mosso un dito a difesa del Signor Castiglioni.

Questi criminali hanno un solo luogo dove stare nella nostra società, la galera! Apologia di fascismo è reato, queste ignobili persone devono tornare nelle fogne da dove provengono!

I NAZISKIN MI FANNO SCHIFO!!!

Garlasco e i Misteri italiani

Svolta nel caso dell’omicidio di Garlasco, Stasi (ma non era il servizio segreto della DDR?) è stato arrestato. C’è un'unica certezza, ed è quella che è morta una ragazza. In Italia vige la presunzione di innocenza ma se Stasi è stato arrestato, un motivo ci sarà.
Ma vorrei un attimo parlare d’altro, di Vespa: Dove c’è un morto, Vespa c’è sempre! Non è che porta sfiga?
Via Poma, Franzoni, Garlasco, e fra questi mille altri misteri insoluti…
Ho il terrore ogni volta che sento la sigla di “Via col Vento”, mi chiedo sempre, chi sarà morto ora?
Se non ci fosse più Porta a Porta, forse non morirebbe più nessuno...
Poi passa da un argomento all’altro con una disinvoltura… l’altro giorno si parlava di orgasmo femminile, ogni tanto c’è una donna nuda e poi, in modo inquietante, ecco che sempre rispunta il morto…

martedì 25 settembre 2007

L'ultima sparata di Ahmadinejad. Ma per caso è parente con Bush?


Il presidente iraniano Ahmadinejad, le spara talmente grosse che a volte penso sia fratello con Bush, separati alla nascita!

L'ultima è questa, ha dichiarato che in Iran non ci sono gli omosessuali. Grazie al ca**o, li perseguitano!

Anche Hitler disse: "Ebrei? mah, qui da noi non ce ne sono..."

Peccato che la lesbica iraniana Pegah Emambakhshsh abbia rischiato di essere lapidata nel suo paese, solo perché omosessuale. Si è salvata per il rotto della cuffia, in quanto l'Inghilterra ha negato l'estradizione in Iran.

Ahmadinejad poi ha dichiarato di non riconoscere Israele, di avere forti dubbi sulla veridicità dell'Olocausto e tante altre cose degne di uno squilibrato.

Io spero che la diplomazia lavori bene e non si finisca come paventato dal Ministro degli Esteri Francese il quale ha detto: "Sul programma nucleare dell'Iran il mondo rischia la guerra".

Ricordo a tutti una celebre frase di Einstein:

Non so con quali armi si combatterà la terza guerra mondiale, ma so con quali si combatterà la quarta: con pietre e clave!!!

Forse autorizzano l'intercettazione relativa a D'Alema! indiscrezione ricevuta da un Deputato Ulivo.


Ieri sera a San Piero in Bagno (FC) erano ospiti il vice-ministro delle Finanze Roberto Pinza e l'Onorevole Sandro Brandolini, deputato dell'Ulivo. Si parlava di Partito Democratico, hanno mostrato foto di Berlinguer e Moro con in sottofondo la musica "A wither shade pale" dei Procol Harum, hanno detto anche cose giuste, ora però li si aspetta al varco poiché molto facile è dire, più difficile fare!
Hanno parlato di riduzione del numero di partiti, ci è stato comunicato che Dini vuole fondare un suo partito (un'altro???), l'inno sarà "eravamo 4 amici al bar" come il numero degli elettori, pure Dell'Utri vuole fondare un partito (ha già fondato Forza Italia, credo basti...), non se ne conoscono indiscrezioni, ma pare che nel simbolo ci sia un cavallo e uno stalliere...

A un certo punto è toccato il mio turno e ho posto due domande, che qui vi riassumo:
  1. era proprio necessario scrivere 280 pagine di programma, citando ben 28 volte l'eliminazione/revisione della Legge 30 Maroni, per poi dire, come qualcuno ha fatto, che 280 pagine sono troppe e non sarà possibile completare il programma? Non ne bastavano poche ma scritte bene in modo chiaro?

  2. Perché l'Unione non da un segno di trasparenza e chiarezza e autorizza le intercettazioni relative al caso D'Alema-Consorte?

Alla prima domanda ha risposto il Vice-Ministro Pinza, assumendosi la paternità/responsabilità di quelle 280 pagine che ha contribuito a scrivere, concordando con me come sia necessario, per una prossima volta, stringere e arrivare più al contenuto; ha assicurato che per il prossimo programma basteranno 28 pagine (forse...);

Alla seconda domanda invece, non hanno voluto rispondere pubblicamente, però l'Onorevole Brandolini mi ha preso in disparte, dicendomi il suo pensiero... TA DAM!!!

Mi ha detto che lui personalmente è favorevole a concedere l'autorizzazione, per dare un segnale di trasparenza e di discontinuità con il passato Governo, in molti nei DS la pensano come lui, ma devono vincere la resistenza di Fassino che si sta opponendo con tutte le sue forze! La linea del partito non è stata ancora decisa, quindi non si è potuto sbilanciare, però pare che in molti nei DS quella autorizzazione la vogliano dare!

INCREDIBILE! Forse qualcosa sta cambiano veramente! D'Alema???

lunedì 24 settembre 2007

La risposta del Ministro Di Pietro a un mio post.

Qualche settimana fa ho pubblicato un articolo relativo al completamento dei lavori nella Superstrada E45 Orte-Ravenna, sul sito del Passatore. Il Ministro Di Pietro mi ha risposto con piccata ironia.
Ve ne riporto un breve stralcio e la risposta del Ministro per le Infrastrutture:

La Superstrada E 45 Orte – Ravenna, che attraversa la Romagna, sarà completata nel 2040, queste le parole di Raffaele Spota, direttore di Finanza di Progetto, società Anas.
L’opera verrà a costare circa 9,6 miliardi di euro (ma aumenteranno sicuramente, come succede sempre in Italia) e a lavori ultimati la E 45 diverrà un’autostrada a pagamento.

La Nasa nel 2030 porterà l’uomo su Marte, entro il 2020 tornerà sulla luna per cominciare la costruzione di una base lunare e, se siamo proprio sfortunati, il 13 Aprile 2036 l’asteroide 99942 Apophis impatterà contro la terra provocando l’estinzione del genere umano.
Beh, a queste date, la E 45 ancora non sarà ultimata e viste le previsioni sull’asteroide, a questo punto, che non stiano neppure a cominciare…


La cordiale risposta dell'On. Di Pietro non si è fatta attendere:

Gentile Nicola
La ringrazio per le segnalazioni. Personalmente non so quei tempi su cosa siano basati, ma non è che per fare l’E45 ci vogliono 30 anni. CI VOGLIONO I SOLDI!!!

Cordiali saluti
Antonio Di Pietro

Trionfo Ducati in MotoGP con Stoner,resta l'ombra di una brutta storia in Superbike

Da tifoso Ducati sono stato contento della vittoria di Stoner nel Mondiale MotoGP. Un successo strameritato, con un dominio praticamente assoluto da inizio stagione, un trionfo pure dell'italianità della nostra moto, costruita a Borgo Panigale nei pressi di Bologna. Dopo oltre 30 anni una moto italiana torna regina nella classe più prestigiosa.
E fin qui tutto bene, ma c'è un risvolto poco piacevole, relativo a Ducati, nel mondiale Superbike: il pilota ufficiale Lorenzo Lanzi è stato messo alla porta, la decisione era stata presa da tempo, ma a lui è stata comunicata solo ora, per non permettergli di trovarsi un'altra scuderia, costringendolo così a scegliere ciò che vuole per lui Ducati, ovvero un team satellite. Lanzi è un gran pilota, non lo dico solo perché sono suo tifoso, ma perché ciò corrisponde alla realtà (i risultati del 2005 lo dimostrano). Purtroppo negli ultimi due anni, per una serie di motivi, tra i quali la morte del padre, non ha ottenuto buoni piazzamenti ma Ducati (soprattutto il Team Manager Tardozzi) non lo ha certo aiutato anzi... Tardozzi, pur di fare il proprio interesse, se ne sbatte di qualsiasi principio di lealtà. Lorenzo due anni fa poteva andare in Suzuki, ma per senso di gratitudine rimase in Ducati, gratitudine che non è stata certo contraccambiata... (tra le altre cose quest'anno ha corso a costo zero per Ducati)
Ora speriamo che Lanzi trovi una moto competitiva per la stagione 2008 anche se oramai i giochi sembrano quasi tutti fatti. Mancano ancora due gare alla fine del mondiale Sbk, speriamo che Lorenzo dimostri a tutti, come sa fare, di che pasta è fatto!

Siamo in Afghanistan a fare che?


Liberati i due soldati italiani rapiti in Afghanistan, Parisi ha detto che uno è ferito in modo lieve, l'altro in modo non lieve... l'ipocrisia delle parole, come dire, uno è vivo, l'altro "non vivo"!

Comunque il fatto è che i nostri militari in Afghanistan non ci devono stare! Non siamo servi degli Usa, ma soprattutto quelle persone che sono là ci farebbero molto più comodo qua! In primis come risparmio economico (le nostre finanze non sono così floride), visto che le missioni all'estero ci costano oltre un miliardo di euro (un tesorone, non un tesoretto!), in secondo luogo poiché quei militari potrebbero essere impiegati in zone dell'Italia dove ce ne sarebbe veramente bisogno... dove?

In operazioni quali i vespri siciliani, messe in atto dopo la morte di Falcone e Borsellino, le quali consentirono di ottenere ottimi risultati nella lotta alla Mafia. Ma si sa, la lotta alla Mafia non è una priorità per certi nostri politici... I militari potrebbero/dovrebbero essere utilizzati nelle zone controllate dalla Camorra, dalla 'Ndrangheta, da Cosa Nostra, facendo sentire la presenza dello Stato, portando un opera di prevenzione, sottraendo così numerosi poliziotti e carabinieri da compiti quali i presidi delle zone sensibili o le scorte, che potrebbero essere comodamente svolti dai nostri militari, consentendo così alle Forze dell'Ordine di occuparsi più intensamente delle indagini.

Ma i nostri militari non saranno mai mandati in queste zone che ne avrebbero quasi più bisogno dell'Afghanistan, poiché i politici hanno paura di perdere voti! Si sa, i voti smistati dalle Mafie, fanno molto comodo... (altrimenti non si sarebbe indultato il 416ter sul voto di scambio mafioso... VERGOGNA!).

domenica 23 settembre 2007

Autovelox Roncofreddo (FC): nuovo capitolo.


Relativamente al cattivo uso che fanno certi Comuni di uno strumento importante per il controllo della sicurezza stradale, quale l'autovelox, si aggiunge ora un nuovo capitolo. Ad intervenire è nientepopodimeno che il Ministro dei Trasporti in persona, Alessandro Bianchi, il quale ha denunciato il cattivo utilizzo dell'autovelox di certe municipalità che hanno il solo interesse di rimpinguare le casse comunali. Tra queste ovviamente, ritengo di potere includere il caso di Roncofreddo (FC), del quale ho fatto un piccola inchiesta con relativo filmato pubblicato su youtube.
Tempo fa il governo propose di fare devolvere gli incassi dell'autovelox allo Stato (come succede per la Polizia di Stato e i Carabinieri). La risposta dei Sindaci non si è fatta attendere, hanno minacciato di spengere le macchinette! Questo la dice lunga su quale sia il reale interesse di questi Comuni. Si deve fare prevenzione e quando necessario repressione, non cassa!
Il Codice della strada va rispettato, ma anche i cittadini devono essere rispettati.

Due parole e un video, sulla rock band Auslander.

Gli Auslander furono una rock band dell'appennino Tosco-Romagnolo, in attività nella fine degli anni '90.
Un gruppo di amici, uniti dall'amore per la musica e provenienti da diverse esperienze musicali (quasi tutti formatisi alla scuola di Banda di Bagno di Romagna), che decisero di formare questa band la quale, nei suoi due anni di intensa attività, suonò nel triangolo Bologna-Firenze- Riviera Romagnola. Una cover band che spaziava dall'hard rock al pop, formata da Davide Giunti alla voce (ora docente di lettere), Michele Cornieti al basso (ora Architetto presso l'Università di Firenze), Simone Gabrielli alla chitarra (ora Ingegnere in una ditta del bolognese), Davide Rossi alla batteria (ora musicista e ballerino salsa) , Nicola Andrucci Keyboard (io) e special guest la divina Laura Bolognesi alla voce (cantante professionista).
L'attività del gruppo si interruppe bruscamente per motivi mai meglio precisati nel giugno del 2000, l'ultimo concerto si tenne all'Amsiko Rock di Santa Sofia, l'unico che fu registrato e del quale ora vi propongo la versione degli Auslander del brano di Jimi Hendrix, Little Wing.